RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

1999-2004

Q.RENO

Il mio primo mandato come consigliere  Verde al Quartiere Reno

1999-2004

I primi 5 anni che ho trascorso al Quartiere Reno come consigliere sono stati interessanti e stimolanti, tant’è che alla fine del mandato ho deciso di ricandidarmi per continuare quella bella esperienza di ‘volontariato politico’.
I primi anni, inevitabilmente, si trascorrono a conoscere  il territorio, le associazioni, ma soprattutto bisogna dedicare tempo allo studio della macchina burocratico-amministrativa comunale.
Infatti a differenza di altri credo che fare politica sia difficile,  impegnativo e continuo a diffidare da chi si improvvisa amministratore o dice che tutti possono fare questo tipo di attività senza aver fatto nessuna esperienza.

Come  coordinatore della Commissione alle Politiche Giovanili (una sorta di assessorato-senza portafoglio) ho organizzato alcuni eventi, oltre all’ attività ordinaria di contatto e collegamento con le realtà associative, sportive in ambito giovanile:

“Una gara di solidarietà”:  Questa iniziativa h apermesso di fornire alla Cooperativa APAD ( che ha gestito brillantemente le attività pomeridiane rivolte agli adolescenti presso Villa Serena di via della Barca) una muta completa di maglie e pantalocini, che ha consentito la partecipazione dei giovani utenti dei servi del quartiere a tornei di calcetto estivi.

Non avendo risorse finanziarie da poter investire ho organizzato una raccolta fondi  “porta a porta” rivolta a tutti i commercianti di via della Barca e p.zza Bonazzi.  La adesione fu alta, un vero successo.

“Concorso Le voci della Notte”: Insieme alla Consulta Giovanile del Quartiere Reno, il Comune di Bologna e la responsabile della commissione Cultura del Quartiere la Consigliera Irene Capelli, abbiamo organizzato un concorso aperto a tutte le forme d’arte (poesie,brevi racconti, foto,video, disegni, pittura) che aveva come tema: “La Notte, cambia le cose, racconta la tua notte”.

Questa iniziativa sfociò nella creazione di una rete di associazioni giovanili e singoli presenti sul territorio che fece proseguire la consulta giovanile, nata qualche anno prima.

Villa Serena: Mi sono impegnato per sviluppare le attività di Villa Serena (Centro Culturale/Giovanile del quartiere) mantenendo gratuita la totalità delle attività e dell’offerta di servizi.

Guarda la FotoGallery su Villa Serena….clicca qui


Oltre all’attività in quartiere mi sono occupato anche di vicende cittadine:

Denuncia (con foto e interventi stampa) contro la realizzazione delle così dette ‘finte piste ciclabili’ da parte dell’amministrazione Guazzaloca. Nell’estate del 2001 l’-assessore alla mobilità (Pellizer) annunciava la creazione di una rete di 150Km di nuove piste ciclabili, ma la realtà era un’altra:

a) cancellazione di numerosi tratti di piste ciclabili già esistenti (via San Felice)

b) creazioni di nuove piste, semplicemente disegnado chilometri di strisce bianche e gialle per la città, senza creare veri percorsi protetti.

Articolo: “IlDomani di Bologna” 20/11/01


“Salviamo l’aria del Quartiere Reno”
, mi sono battuto contro la sospensione delle targhe alterne nei giorni delle partite del Bologna allo stadio Dall’Ara. Il Quartiere Reno, infatti, si trova da sempre imprigionato dal traffico e dallo smog. Articoli: “Il Resto del Carlino” e “Il Domani di Bologna” 05/02/02


“Bologna Comune Anti-Transgenico” con questo ordine dl giorno (approvato dal Quartiere Reno) si chiedeva per la prima volta in città di vietare su tutto il territorio del Comune  la coltivabilità di sementi geneticamente modificate, così da diffondere in tutta la città la consapevolezza dei rischi delle colture “non naturali”.

“Lotta agli abbattimenti indiscriminati di alberi” durante gli anni della amministrazione Guazzaloca mi sono molto impegnato per scongiurare la politica degli abbattimenti selvaggi. Avveniva (purtoppo capita ancora) che alberi malati, ma potenzialmente guaribili venissero abbattuti insieme a quelli veramente pericolosi. Con il contributo del Gruppo Assembleare Regionale dei Verdi, più di una volta assoldammo a nostre spese dei periti per accertare le nostre paure che quasi sempre sono state confermate dai fatti.  Articoli: “Repubblica” e “Il Domani di Bologna”  24/05/02


“Si al mantenimento della Stazione/Fermata ferroviaria Casalecchio-Centro della linea Bologna-Porretta” Nel 2002 organizzai insieme al Comitato dei Pendolari della linea Bologna-Porretta una serie di manifestazioni di protesta e raccolta firme, contro la decisione dell’allora Sindaco di Casalecchio di Reno  di non realizzare una nuova fermata in sostituzione della vecchia già esistente e utilizzata. La battaglia fu vinta e ancora oggi il Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM) mantiene la fermata nel centro di Casalecchio di Reno.


“Contro la Mongolfiera ai Giardini Margherita”
: Questa protesta organizzata in paralello con l’associazione “Salviamo i Giardini Margherita”, voleva sensibilizzare i cittadini e gli utilizzatori del parco  per evitare lo scempio, relativo alla crazione di numerose opere murarie necessarie per l’utilizzo di una mongolfiera, nel prato grande del più frequentato parco della città.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: