RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

Rilancio degli “Acquisti Verdi” nella Pubblica Amministrazione.

aquisti-verdi

(foto da www.provincia.va.it)

Gruppo Consigliare
Centro Sinistra per Reno


Bologna 23/02/06

Oggetto: Rilancio degli “Acquisti Verdi” nella Pubblica Amministrazione.

Premesso che:

In attuazione delle indicazioni contenute nella Comunicazione della Commissione Europea 18 giugno 2003, n.302, “Politica integrata dei prodotti – Sviluppare il concetto di ciclo di vita ambientale”, e nel programma “Strategia d’Azione Ambientale per lo Sviluppo Sostenibile in Italia”, approvato dal Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica con deliberazione 2 agosto 2002, n.57, le stazioni appaltanti della pubblica amministrazione introducono nelle procedure di acquisto criteri di sostenibilità ambientale (GPP – Green Public Procurement) rivolti ad orientare i consumi pubblici alla riduzione dell’impatto sulle risorse naturali, a migliorare le prestazioni ambientali dei beni e servizi disponibili sul mercato e a diffondere modelli di comportamento responsabile nei confronti dell’ambiente.

Rilevando che:

Avrebbe una importante utilità della predisposizione di un vero e proprio “Piano d’Azione per la sostenibilità ambientale dei consumi pubblici” finalizzato ad orientare le stazioni appaltanti di propria competenza all’integrazione delle esigenze di sostenibilità ambientale nelle procedure di acquisto di beni e servizi, con l’obiettivo di convertire al termine del primo triennio almeno il 30 per cento della spesa complessiva prevista e di aumentare la percentuale del 10 per cento per ogni triennio fino al raggiungimento di almeno il 60 per cento.

Considerando che:

a) riduzione dell’uso delle risorse naturali;
b) sostituzione delle fonti energetiche non rinnovabili con fonti rinnovabili;
c) riduzione della produzione di rifiuti;
d) riduzione delle emissioni inquinanti;
e) riduzione dei rischi ambientali;
f) produzione di rifiuti, non tossici, riutilizzabili o riciclabili.

E’ obiettivo dell’amministrazione da raggiungere per la riconversione degli acquisti nelle seguenti categorie merceologiche:
a) arredi;
b) materiali da costruzione;
c) manutenzione delle strade
d) gestione del verde pubblico;
e) illuminazione e riscaldamento;
f) elettronica;
g) tessile;
h) cancelleria;
i) ristorazione;
l) materiali per l’igiene;
m) trasporti.


Il Consiglio del Quartiere Reno chiede
alla Giunta e al Sindaco:

Di impegnarsi affinchè la quota dei così detti “Aqcuisti Verdi” aumentino rispetto alla percentuale attuale, cercando di arrivare ad una quota del 50% dei beni acquistati.

Filippo Bortolini
Vice Presidente del Quartiere Reno
(Gruppo Consigliare Centro Sinistra per Reno)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: