RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

Osservazioni e proposte del Quartiere Reno in merito alla modifica degli orari di vigenza della zona a traffico limitato del centro storico il sabato e durante il periodo natalizio

cartina-sirio(immagine da www.comune.bologna.it)

Bologna 15/12/05

Gruppo Consigliare
Centro Sinistra per Reno

Oggetto: Osservazioni  e proposte del Quartiere Reno in merito alla modifica degli orari di vigenza della zona a traffico limitato del centro storico il sabato e durante il periodo natalizio.

Il Consiglio di Quartiere Reno dato atto che:

– Nel primo anno e mezzo di mandato amministrativo, sono stati adottati o già attuati dal Comune, anche su stimolo dei Quartieri, una serie di atti pianificatori e di provvedimenti esecutivi, apprez-zati da questo Consiglio di Quartiere, i quali hanno delineato una nuova politica della mobilità, che rappresenta indubbiamente una netta svolta e un radicale mutamento di indirizzo rispetto alle amministrazioni precedenti:

a) il “Programma per il mandato amministrativo 2004-09”, che afferma la necessità da un lato di ridurre il traffico privato in centro storico, dall’altro di rafforzare il trasporto pubblico e la mobi-lità ciclo-pedonale, innanzitutto attraverso la attivazione degli strumenti telematici di controllo (Sirio e Rita);

b) il provvedimento “Cerchia del Mille”, che prevede limitazioni al traffico in parte del centro il sabato e la domenica,  è stato ampliato, a partire dal mese di dicembre 2004, alle Porte San Vitale e Mazzini riuscendo, finalmente a far rientrare sotto i limiti di leggi le concentrazioni di inquinanti presenti nell’aria;

c) il “Piano straordinario qualità dell’aria e mobilità sostenibile”, che, partendo dall’impiego di nuove tecnologie volte a garantire il rispetto dei provvedimenti adottati, sottolinea la necessità di diminuire il trasporto privato rilanciando il trasporto pubblico e le altre forme di mobilità a basso impatto ambientale;

d) la accensione progressiva di “SIRIO”, il sistema di telecontrollo e sanzionamento automatico degli accessi al centro storico (ZTL), avviato a febbraio a partire dalle zone della città più sensibili (Porte San Vitale e Santo Stefano), e infine ripristinato in tutta la città da settembre;

e) l’attivazione di “RITA” e “STARS”, strumenti tecnologici volti al controllo del rispetto delle regole riguardanti il transito sulle corsie preferenziali del centro e delle radiali di ingresso dalla pe-riferia, l’accesso alla zona “T” del centro storico e il passaggio con il rosso semaforico negli in-croci cittadini più pericolosi;

f) le “Linee di indirizzo del PGTU”, che propongono una idea di mobilità come diritto ad un’accessibilità diffusa, ma sostenibile; l’uso dello spazio pubblico a pagamento, la limitazione del traffico dei mezzi più inquinanti, il rilancio del trasporto pubblico, politiche per pedoni e cicli-sti, la sosta e la sicurezza stradale;

g) il “Documento preliminare del PSC”, il quale lancia l’idea di un nuovo diritto alla mobilità più consono alle esigenze di tutela di altri interessi primari, sostiene la priorità di pedoni, ciclisti e tra-sporto pubblico e punta alla riqualificazione “senza auto” degli spazi pubblici, anche per favorire il tessuto commerciale;

h) l’adesione all’“Accordo regionale per la qualità dell’aria” (che si pone espressamente l’obiettivo di risanare la qualità dell’aria al fine di evitare, prevenire o ridurre gli effetti nocivi dell’inquinamento sulla salute umana e sull’ambiente) e la conseguente adozione di limitazioni del traffico da ottobre 2005 a marzo 2006;

Esprime apprezzamento:

– nei confronti di tutte le azioni, i progetti e i piani sopra ricordati, che indicano in maniera uni-voca la volontà politica, caratterizzante la maggioranza politica e la Giunta comunale attualmente al governo della città, di perseguire una progressiva riduzione dell’inquinamento atmosferico e acustico, attraverso un rilancio complessivo del trasporto pubblico e della mobilità sostenibile pe-donale e ciclabile;

Invita:

– l’Amministrazione comunale a proseguire senza indugi su questa linea e a rinnovare con coerenza il proprio impegno a favore della mobilità sostenibile (pedoni, ciclisti e trasporto pubblico), della tutela della salute di tutti i cittadini, della salvaguardia dell’ambiente urbano e della protezione del patrimonio urbanistico di pregio, e infine della lotta all’inquinamento atmosferico e acustico deri-vante da traffico veicolare;

Vista:

– la decisione della Giunta comunale, resa nota alla stampa e alla città il giorno 26.10.2005, di mo-dificare l’orario di vigenza della Zona a Traffico Limitato del centro storico, disattivando altresì il sistema di controllo e sanzionamento telematico degli accessi abusivi denominato “SIRIO” nella giornata del sabato (in maniera permanente) e tutti i giorni durante le due settimane che precedono il periodo natalizio;

Richaimati:
– gli Odg 154/2000; 19/2001;  con cui questo Consiglio di Quartiere si è espresso in passato sui me-desimi temi e secondo le medesime linee di orientamento politico di fondo;

Esprime la propria forte perplessità:

– nel merito, sulla duplice proposta di liberalizzare permanentemente il traffico privato motorizzato in centro storico nella giornata del sabato e di sospendere le limitazioni in ZTL tutti i giorni nel periodo pre-natalizio;

– nel metodo, per il mancato coinvolgimento dei Quartieri, come istituzioni del decentramento vici-ne al territorio e ai cittadini, e della città nel suo complesso, ricca di posizioni e interessi anche contrapposti da conciliare sulla base di scelte condivise;

Chiede che:

– Il provvedimento in oggetto sia introdotto in forma sperimentale;

– la modifica degli orari di vigenza della Z.T.L. sia accompagnata da rigorosi e puntuali monitorag-gi sui flussi di traffico e sulla qualità dell’aria (inquinamento da polveri sottili, benzene e rumore) nel centro cittadino;

– in particolare nelle strade ove già normalmente sono superati i valori-limite di inquinanti prescritti dalla vigente normativa comunitaria e nazionale, in modo da verificare l’impatto del provvedimento nei riguardi della tutela della salute dei cittadini e della congestione del traffico urbano;

Chiede inoltre che:

– Si verifichi puntualmente l’impatto sull’efficienza del servizio pubblico, autobus e taxi : in parti-colare in merito alla frequenza delle corse e alle ricadute economiche negative sull’azienda dovute alla maggiore congestione del traffico.

Sollecita:

– l’avvio di una discussione pubblica sul tema della tutela del centro storico, sotto il triplice profilo della tutela della salute, dell’ambiente e del patrimonio storico-culturale, che conduca in futuro all’adozione di provvedimenti e regole per la mobilità condivise dai Quartieri e dalla cittadinanza, nel rispetto dell’art. 10, co. 1, lettera b) del regolamento sul decentramento e della volontà, espli-citata nel “Programma di mandato 2004-09”, di utilizzare prioritariamente, per la mobilità, il me-todo del coinvolgimento e della partecipazione;

Filippo Bortolini

Vicepresidente del Quartiere Reno

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: