RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

Introduzione di veicoli elettrici per la raccolta dei rifiuti

ibrido-diesel-elettrico

(mezzo per la raccolta dei rifiuti ibrido Diesel-Elettrico, immagine da www.h2roma.org)

Bologna 17/11/06

Gruppo Consigliare
Centro-Sinistra per Reno


Oggetto: Introduzione di veicoli elettrici per la raccolta dei rifiuti.


Premesso che:

– La raccolta dei rifiuti è un servizio al quale non si può rinunciare.
– L’amministrazione comunale di Bergamo, gestisce una mutiutility (BAS) e ha varato nel 2001 un programma di ammodernamento dei propri  mezzi per la raccolta dei rifiuti.
– Tale programma di ammodernamento prevede l’inserimento di una nuova flotta di veicoli elettrici e la sperimentazione di carburante biodiesel puro o in miscela (gasolio a basso contenuto di zolfo e miscela di gasolio e acqua).
– Il fine del programma di ammodernamento dei mezzi, disposto dalla multiutily bergamasca ha come fine primario quello di ridurrei costi di gestione del parco automezzi, ma anche la riduzione dell’inquinamento atmosferico.

Considerato che:

– Il programma di ammodernamento dei parco mezzi, ha permesso in tre anni (2001-2004) di evitare l’emissioni di anidride carbonica superiori a 40 tonnellate.
– Il programma di ammodernamento del parco mezzi ha permesso in tre anni (2001-2004) di risparmiare 15.857 euro nel confronto del calcolo del rapporto dei costi di alimentazione sul chilometraggio (250.000 Km percorsi dai mezzi).
– Il costo di manutenzione vede l’elettrico a quota 0,22 euro contro i 0,38 dei veicoli diesel evidenziando un risparmio sui costi di gestione che si aggira intorno al 42%.
– Si considera positiva la scelta operata anche da Hera Spa del rinnovo del suo parco automezzi, che ha previsto l’acquisto di nuovi automezzi per la raccolta dei rifiuti con alimentazione a  gas metano.
– Comunque i costi di manutenzione ed esercizio dei mezzi elettrici è più bassa sia dei mezzi alimentati a benzina senza piobo, diesel, gpl e metano.
– I mezzi elettrici non producono emissioni inquinanti.

Inoltre considerato che:

– La scelta di ammodernare il parco mezzi per la raccolta dei rifiuti permetterebbe di realizzare risparmi economici considerevoli.
– La scelta di ammodernare il parco mezzi per la raccolta dei rifiuti permetterebbe di realizzare anche un obbiettivo di qualità ambientale riducendo quota parte delle emissioni di anidrirde carbonica.
– I tassi di inquinamento atmosferico di tutte le città della pianura padana sono fuori controllo e dunque risulta fondamentale diminuire i livelli di inquinamento attraverso l’impegno di tutti i soggetti pubblici o a capitale misto pubblico-privato, attraverso azioni concrete.

Il Consiglio del Quartiere Reno:

– Richiede all’amministrazione centrale di attivarsi attraverso l’assessore competente per proporre, ad Hera Spa un programma di ammodernamento della flotta che prenda come modello quello proposto dal Comune di Brescia attraverso la multiutility BAS.

Filippo  Bortolini
(Vicepresidente Quartiere Reno)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: