RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

Quartiere Reno e le materne private

scuola-materne

Bologna 20/10/04

Quartiere Reno e le materne private

Il 14 Settembre ultimo scorso, leggevo l’intervento della Sig.ra Rosalba Ligorio la quale si lamentava del voto di astensione, da parte della Consigliera di Rifondazione Comunista Teresa Panigalli, all’ordine del giorno che assegnava il finanziamento di 102.000 Euro a favore di diverse scuole materne private operanti nel nostro quartiere.
Vorrei fare un po’ di chiarezza e anche di sana informazione, visto che alcune persone fanno invece una vera e propria disinformazione strumentale per propri fini politici.
La maggioranza di centro-sinistra del quartiere Reno è da sempre contraria al finanziamento della scuola privata, sia in questa nuova legislatura, che nella precedente.
Nello scorso mandato, infatti, in data 20/11/2000 il Consiglio di Quartiere si dovette esprimere sulle “Linee di indirizzo sugli interventi per il diritto allo studio” proposti dalla Giunta Guazzaloca; in quel documento la passata amministrazione di centro destra proponeva il finanziamento, da parte del Comune, di una serie di strutture private per allargare la così detta offerta formativa.
Con O.d.G. 153/2000 (PG.N.155080/2000) la maggioranza dell’Ulivo bocciò tale proposta di metodo di lavoro e per correttezza ve ne riporto i tratti salienti:
“Il Gruppo dell’Ulivo non condivide la proposta di estendere ai nidi l’assegno di studio per le famiglie a basso reddito, né la netta riduzione della presenza comunale nella scuola dell’infanzia sostituita con interventi statali fino al 20% della copertura dell’utenza : appare inaccettabile, ad esempio, che per il prossimo triennio si pensi di aprire una sola sezione di scuola materna, quando le nuove urbanizzazioni in corso e i dati previsionali per l’anno prossimo parlano chiaro, circa un aumento di fabbisogno che non può essere coperto solo facendo riferimento allo Stato o ai privati”  ancora
“L’estensione della presenza di soggetti privati però non si accompagna all’indicazione di obbiettivi di qualità didattica e educativa né tanto meno all’indicazione di quali strumenti di controllo si intendano utilizzare per verificarne la sussistenza” ancora “ manca completamente un impegno serio sul piano dell’edilizia scolastica” e infine “per quanto riguarda gli assegni di studio, al fine di non penalizzare gli studenti meritevoli e bisognosi che frequentano la scuola pubblica, riteniamo preferibile il ricorso alle borse di studio”.
Tale ordine del giorno, che bocciava le linee di indirizzo proposte, venne approvato con il parere favorevole della maggioranza dell’Ulivo, il voto contrario del Polo delle Libertà e della Lista Reno e infine l’astensione del consigliere di Rifondazione Comunista.
Si diede poi un parere contrario all’ordine del giorno della Giunta con il voto contrario dell’Ulivo, di Rifondazione Comunista e della Lista Reno.
In data 16/03/2004 il Consiglio di Quartiere diede un ulteriore parere negativo (O.d.G 23/2004  P.G.N.4959/2004) sulla proposta di aumento dei contributi da assegnare alle scuole private convenzionate già da qualche anno.
Infine per chiudere il cerchio andiamo a spiegare il voto di qualche giorno fa.
La scelta della passata amministrazione di non investire in nuove strutture scolastiche comunali ha portato la situazione “nidi e materne”  quasi al collasso, oggi infatti tra liste d’attesa e spostamenti di bambini in strutture, all’esterno del quartiere, siamo di fronte ad una vera e propria emergenza.
Per questo motivo ci siamo dovuti esprimere (Ds-Margherita-Verdi) a favore dei finanziamenti per il biennio 2004/2006, in favore di strutture private per non lasciare decine di famiglie senza un posto per i loro bambini nelle scuole per l’infanzia, pur non condividendo tale agire politico.
Come maggioranza, che governa questa circoscrizione, abbiamo preferito ingoiare un boccone amaro, per non lasciare i cittadini del Reno senza servizi essenziali come questi e allo stesso modo la Consigliera Panigalli (Rifondazione), con la sua astensione, ha mostrato grande senso di responsabilità.

Filippo Bortolini
VicePresidente del Quartiere Reno

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: