RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

Archive for dicembre 2011

6° Puntata per ‘Respirare Bologna’ : L’Italia recupera sulle energie rinnovabili e consuma meno acqua minerale

Posted by filippobortolini su 28 dicembre 2011

Ultima puntata dell’anno per ‘Respirare Bologna’ la trasmissione ecologista di RadioCittàFujiko in onda il mercoledì alle 19.00 ogni 15 giorni sui 103.1 FM per Bologna e provincia.

Oggi Filippo Bortolini vi racconterà la rincorsa, ormai terminata, da parte dell’Italia nel numero di istallazioni annue di nuovi impianti fotovoltaici e della difficoltà che la rete elettrica del nostro paese ha nel accogliere tutta l’energia prodotta dalle fonti rinnovabili.

Nella seconda parte della trasmissione invece parleremo, prendendo spunto da una inchiesta del mensile Ambiente-Energia, della diminuzione dei consumi delle acque minerali confezionate a favore delle acque degli acquedotti.

Un trend in parte dovuto alla crisi economica e alla contrazione dei consumi, ma in parte ad una maggior consapevolezza da parte dei cittadini che l’acqua pubblica è più controllata di quella in bottiglia.

ASCOLTA LA PUNTATA

Annunci

Posted in Post su Economia Verde, Post sul risparmio energetico | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Smog e il vento dell’ipocrisia

Posted by filippobortolini su 18 dicembre 2011

Questa la mia lettera pubblicata sul sito di RadioCittàFujiko dopo la sospensione dei blocchi del traffico decisi dalla Regione Emilia-Romagna:

di Filippo Bortolini – Presidente della Federazione Verdi di Bologna

Quando si parla di blocchi del traffico causa inquinamento, è sempre difficile trovare consenso perché volenti o nolenti ogni giorno dobbiamo muoverci per raggiungere il posto di lavoro o per esigenze personali.

Ci capita dunque di buttare all’interno dei nostri polmoni l’aria che abbiamo a disposizione, pura o inquinata che sia e ovviamente questo i nostri politici ormai lo sanno.

In queste ultime settimane, oltre tre per l’esattezza, le centraline di controllo degli inquinanti a Bologna e in quasi tutta la pianura padana hanno registrato livelli di polveri sottili (PM10 e PM2,5) abbondantemente oltre la norma e questo significa aumentare la possibilità di gravi malattie per noi abitanti di questa grande vallata delimitata a nord dalle Alpi e a sud dagli Appennini.

A Milano, una città con diversi milioni di persone, il sindaco Pisapia ha bloccato il traffico per due giorni consecutivi la scorsa settimana, chiudendo contestualmente le scuole e invitando tutti i milanesi a stare il più possibile all’interno delle loro case abbassando però anche di un grado la temperatura del riscaldamento.

In Emilia-Romagna invece abbiamo fatto finta di niente, abbiamo nascosto la testa sotto la sabbia pensando che prima o poi sarebbe arrivata la pioggia. Purtroppo per i nostri amministratori stiamo invece vivendo uno degli inverni più secchi degli ultimi anni ed iniziano anche a comparire le prime vere difficoltà di approvvigionamento idrico, come sta avvenendo nella provincia di Forlì-Cesena.

Qualche giorno fa però la situazione si è aggravata a tal punto che gli assessori all’ambiente e ai trasporti della giunta Errani non hanno potuto esimersi dal proporre un blocco del traffico per il 19 e il 20 dicembre. Sinceramente è inspiegabile perché non si sia provveduto ad un blocco immediato, come è avvenuto a Milano, ma meglio di niente hanno detto in tanti tra gli ambientalisti.

I commercianti però hanno alzato la voce, insultato e fatto le barricate. Così in poche ore si è deciso di fare una giravolta a 360° nascondendosi dietro alle previsioni dell’Agenzia Regionale per l’Ambiente che ha pronosticato un po’ di vento e un po’ di pioggia. Il comportamento schizofrenico dei nostri amministratori è decisamente censurabile sia per la modalità, proclamo uno stop poi mi rimangio la parole, sia per la sostanza, ovvero è venticinque giorni che respiriamo veleni, ma sotto Natale sono più importanti gli incassi dei commercianti che i nostri polmoni.

Bologna ha superato per la sessantatreesima volta (ieri) in un anno i limiti dell’inquinamento da polveri sottili e questo significa più mal di gola, più casi di asma nei bambini sotto ai tre anni, più casi di tumore ai polmoni o problematiche cardio-circolatorie per le persone anziane.

Oggi poi abbiamo dovuto ascoltare anche le assurde parole dell’Assessore del Comune di Bologna Nadia Monti (IDV) che, per cercare consensi tra i commercianti, ha sostenuto che è il riscaldamento delle nostre case a causare l’inquinamento dell’aria, ignorando vent’anni di ricerche scientifiche che dimostrano come sia invece il traffico veicolare il maggiore responsabile dell’inquinamento da polveri sottili, producendo tra il 45 e il 50% delle emissioni totali.

Ora non ci resta che respirare la nostra aria insalubre facendo finta di niente ancora una volta e come ha detto il giornalista Aldo Balzanelli nel suo blog, sarebbe interessante verificare se al termine di questo week-end car-free si potrà registrare oltre ad un incremento delle vendite anche una crescita del numero degli scontrini fiscali.

Posted in Senza categoria | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

OccupyChristmas: flash mob contro i regali della manovra-pacco

Posted by filippobortolini su 14 dicembre 2011

Sabato 17/12 ore 17 Piazza Nettuno

E’ Natale e il governo Monti regala sacrifici a tutti: aumento dell’Iva, ritorno dell’Ici, attacco alle pensioni, tagli alla sanità e ai trasporti. Tutto deve essere sacrificato affinché il nostro Paese possa raggiungere l’obbiettivo del pareggio di bilancio nel 2013.

Vogliamo dire al governo Monti che questo “pacco” non lo vogliamo e lo rispediamo al mittente, che a Natale vogliamo trovare altri “regali” sotto l’albero: beni comuni e non privatizzazioni e svendita dei servizi pubblici, reddito di cittadinanza e non precarietà, un nuovo welfare all’altezza dei nostri desideri e non pareggio di bilancio in Costituzione, difesa del contratto nazionale di lavoro e non licenziamenti, diritti e dignità del presente e non debiti delle banche da pagare.

Questo Natale vorremmo scambiarci questi regali, senza dover pagare un conto salato. Siamo stanchi di trovare pacchi indesiderati, di non riuscire a dare espressione ai nostri desideri, di dover pagare sempre il conto di qualcun altro, di dover sottostare ai ricatti di governi, BCE, agenzie di rating e banche.

Vogliamo trovare altri modi per uscire dalla crisi, non più poveri e più deboli, senza sottostare al ricatto della precarietà, della disoccupazione, dei licenziamenti e dei debiti. E vogliamo cominciare a farlo sabato 17 dicembre in piazza Nettuno a Bologna, dal centro di una città che si riempie di luci, addobbi e vetrine sempre meno accessibili. Mettiamo sotto l’albero nuovi diritti: alla mobilità, al sapere, alla casa, alla spesa.

Rifiutiamo il pacco Monti! Reclamiamo reddito e nuovo welfare!

Appuntamento Sabato 17 dicembre ore 17 in Piazza Nettuno/albero di Natale: flashmob contro i regali della manovra-pacco

Bologna senza welfare

Posted in Appuntamenti / Agenda, Note politiche | Contrassegnato da tag: | Leave a Comment »

San Lazzaro: Fiaccolata contro la cementificazione

Posted by filippobortolini su 11 dicembre 2011

Giovedì 15 dicembre alle ore 21.00 da piazza Repubblica a piazza Bracci una fiaccolata-camminata contro la cementificazione: sarà una bellissima occasione per cominciare a contarci e dare un segnale chiaro alla Pubblica Amministrazione.

Abbiamo l’appoggio del Forum nazionale Stop al Consumo di Territorio:

http://www.stopalconsumoditerritorio.it/index.php?option=com_content&task=view&id=520&Itemid=37

Sarà anche necessario raccogliere i fondi per pagare il legale che ci supporta, con tante persone e pochi euro ciascuno copriremo quanto dovuto; l’eventuale eccedenza verrà utilizzata per una settimana di incontri che verrà effettuata il prossimo marzo 2012 (vi daremo conto di tutte le entrate e tutte le uscite con la massima trasparenza).

Durerà in tutto un’oretta al massimo, con vino e ciambelle ad attenderci all’arrivo!

Partecipiamo numerosi!

Cerchiamo di coinvolgere più persone possibili; a ulteriore sostegno della nostra iniziativa, facciamo vedere i filmati seguenti:

Luca Mercalli (contro la crescita a tutti i costi)

http://www.youtube.com/watch?v=PRCgwNaxZaE&noredirect=1

FalsoPiano a San Lazzaro (breve documentario sulle zone che vogliono cementificare)

http://www.youtube.com/watch?v=eBZHDdA4cKU

Moltiplichiamo i contatti!

Se volete potete copiare il testo seguente come invito:
Ciao a tutti, vi scrivo per una vicenda che mi sta molto a cuore: da oltre 5 anni stiamo lottando con un gruppo di una decina di persone contro il nuovo piano regolatore (oggi si chiama POC) che l’amministrazione vorrebbe approvare fra due settimane. Questo Poc prevede, ancora, oltre quello che già potete vedere, la costruzione di nuove 2500 case di cui 1100 fra Idice e Mura San Carlo (oggi campi coltivati).
Senza spiegarvi nei dettagli ora quali lotte abbiamo fatto in questi anni per impedirlo vi riassumo brevemente che: dopo aver formulato osservazioni formali di ogni tipo che hanno rallentato di oltre un anno l’approvazione, dopo proposte di delibere popolari, dopo aver promosso 4 referendum popolari (bocciati al momento, c’è il ricorso in corso…) l’amministrazione concluderà l’iter di approvazione nel consiglio comunale di martedì 20 dicembre.
Come comitato promotore dei referendum popolari per chiedere ai cittadini cosa pensassero dell’ulteriore ampliamento urbanistico di San Lazzaro, siamo ricorsi al tribunale per richiedere una sospensiva d’urgenza in quanto la proposta di referendum popolare da noi formulata è stata rigettata senza giusta causa (anzi, uno dei garanti ci ha dato ragione!).
Il procedimento legale è partito e stiamo attendendo fiduciosi una risposta del giudice; per questo Giovedì 15 Dicembre alle ore 21 abbiamo organizzato una fiaccolata che andrà da piazza della Repubblica a Piazza Bracci e in Sala di Città.
E’ molto importante partecipare e partecipare numerosi perchè sarà il segnale verso l’amministrazione della volontà dei cittadini che NON VOGLIONO PIU’ ulteriore cemento sul territorio.
E’ molto importante partecipare perchè nell’occasione raccoglieremo offerte a sostegno del procedimento legale per sospendere l’approvazione del POC.
Vi prego, se sensibili al problema, di impegnarvi a partecipare e impegnarvi a far partecipare vostri conoscenti, purtroppo la stampa non riporterà sicuramente la notizia.
Resto a disposizione per qualsiasi chiarimento.
Non è facile far uscire dal torpore la gente, la sera e in inverno ma occorre farlo ora.
Grazie!

Un volantino potete scaricarlo qui:

http://api.ning.com/files/yeXGXH0UFTuuFZVuSlBj6wOU1D264gBhZMY0LFramCuC*sQh431pIOnf1DRdjkZrLAWbysjM8B*2-HWvRrxQ7G49X1tWfAnY/fiaccolata.jpg

E per chi vuole iscriversi al Comitato Cittadino per la difesa del territorio e del paesaggio (non costa nulla, i contributi sono volontari) scrivete una email a: comitato.cittadino.sanlazzaro@gmail.com

Un caro saluto a tutti e grazie in anticipo per quello che potrete fare!

Posted in Appuntamenti / Agenda, Post sulla riqualificazione urbana, delocalizzazioni e pedonalizzazioni | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »