RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

La notte bianca della democrazia

Posted by filippobortolini su 7 luglio 2011

I Verdi si mobilitano oggi insieme a cittadini ed associazioni per difendere la libertà e la democraticità del web dalla censura che l’Agcom vorrebbe imporre su tutta la rete internet.
La delibera dell’Autorità garante per le Comunicazioni, che sarà approvata entro domani, permetterebbe di rimuovere dai siti i contenuti ritenuti lesivi del copyright semplicemente per via amministrativa.
Basterebbe la richiesta di un privato o di un’azienda che denunciano la pubblicazione di un proprio contenuto per ordinare all’Internet Provider la rimozione entro 48 ore, senza che un giudice si sia pronunciato sulla questione e che il gestore del sito ne venga a conoscenza.
Se l’Isp non dovesse oscurare il contenuto, si legge nella delibera, spetterebbe all’Authority (non a un giudice!) verificare “in contraddittorio con le parti” entro cinque giorni, comunicandone l’avvio al gestore del sito o del servizio di hosting.
La norma riguarda indiscriminatamente tutto il web (senza distinzione tra portali, banche dati, siti privati, blog, a scopo di lucro o meno) e colpirebbe anche i siti esteri per i quali, “in casi estremi e previo contraddittorio” è prevista l’inibizione della pagina web.

“Quella contro il bavaglio alla rete è una battaglia per la democrazia, per la libertà di espressione e per evitare che su internet ci sia una svolta autoritaria” ha dichiarato il presidente dei Verdi Angelo Bonelli, annunciando le iniziative di oggi contro la delibera e ha aggiunto: “per questa ragione noi Verdi saremo sempre con chi lotta per il web libero ed abbiamo avviato una forte mobilitazione sul web e sui territori”.
Il leader ecologista sarà oggi alle 17.00 al sit-in davanti alla sede dell’Agcom (via Isonzo 21/b, Roma) e poi, insieme agli altri militanti del ‘Sole che ride’, si sposterà alla Domus Talenti per la “Notte della rete contro il bavaglio imposto dall’Agcom”.

Giuridicamente ciò che risulta maggiormente leso, insieme alla libertà d’informazione è anche il diritto alla difesa di quanti, fra gestori di blog e pagine internet dovessero essere ritenuti “in difetto” dall’AGCOM. Il gestore del blog, infatti, è sottoposto alla valutazione assolutamente discrezionale dell’Autorità e non ha la possibilità di difendersi davanti a un giudice.
L’Internet provider, poi, viene tirato in mezzo “per i capelli”. In quanto gestori “tecnici” della rete, gli Isp dovrebbero, infatti, essere ritenuti “neutrali” rispetto ai contenuti (ovvero non responsabili di ciò che viene scritto o pubblicato negli spazi internet cui forniscono, semplicemente, “l’accesso”).
Se ciò non dovesse succedere, infatti, essi dovrebbero essere costretti a effettuare un controllo preventivo (impossibile) o posteriore (censura) dei contenuti web. E’ come se la compagnia telefonica che installa il doppino a casa fosse ritenuta responsabile di quello che diciamo poi al telefono nelle nostre conversazioni.
Se la neutralità della rete viene a mancare ci si potrebbe persino trovare a scegliere un provider di accesso ad internet sulla base dei contenuti: i provider potrebbero fornire il servizio di connessione ad internet favorendo alcuni contenuti del web rispetto ad altri.
Sarebbe un’architettura di rete basata sui “favoritismi”, e i grandi produttori di contenuti (come la berlusconiana Medusa) ne avrebbero grandi vantaggi. Il tutto viene deciso da un delibera di un’Autorità “di garanzia”, che si arrocca il diritto e la competenza di decidere al posto del Parlamento.
“Si tratta di un vero attacco alla libertà di informazione in rete e a farne le spese saranno soprattutto i siti che in realtà fanno informazione libera e indipendente” – conclude Bonelli – “E’ inaccettabile la totale discrezionalità delle decisioni che andrebbe a ledere la democraticità e la pluralità di opinioni che finora hanno contraddistinto la rete Internet”.
Per questo i Verdi invitano tutti i cittadini a “vegliare” sulla democrazia, prima al sit-in delle 17 e poi alla Domus Talenti.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: