RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

Enel denuncia furto pc con analisi dei siti per il nucleare

Posted by filippobortolini su 6 giugno 2011

GIA’ NEL 2009 I VERDI, MAI SMENTITI, AVEVANO PUBBLICATO ELENCO DEI SITI

Oggi l’Enel ha denunciato il furto, negli uffici romani di Tor di Quinto a Roma, di un personal computer contenente degli studi preliminari sui siti che avrebbero dovuto ospitare le nuovi centrali nucleari in Italia e all’estero. La stessa azienda lo definisce ‘un evento piuttosto strano, a pochi giorni dal referendumdel 12 e 13 giugno’. Più che essere strano è assurdo ed antidemocratico che – ad oggi – né il governo né Enel abbiano mai reso note le località prese in considerazione per costruire le centrali atomiche in Italia. Da tempo i Verdi avevano tentato un’operazione verità, pubblicando l’elenco dei siti e delle regioni interessate dal folle piano di ritorno all’atomo di Berlusconi.

I principali siti di costruzione dei nuovi reattori avrebbero dovuto essere, nelle intenzioni del governo, i seguenti: Trino Vercellesi (VC), Caorso (PC), in Lombardia fra Mantova e Cremona, Monfalcone (GO), Chioggia (VE), San Benedetto del Tronto (AP), Scarlino (GR), Montalto di Castro (VT), Borgo Sabotino (LT), Oristano, Termoli (CB), Mola di Bari (BA), Scansano Ionico (MT), Palma di Montechiaro (AG) e un deposito di scorie a Garigliano (fra Caserta e Latina). Come si può vedere nella cartina in allegato in caso di incidente nucleare le zone di evacuazione andrebbero a coprire la gran parte del territorio italiano.
Già dal dicembre del 2009 noi Verdi avevamo reso noto i siti dove Enel e governo stavano valutando la costruzione delle centrali nucleari in Italia”, ha dichiarato il presidente nazionale dei Verdi Angelo Bonelli, che aggiunge: “questa lista non è stata mai smentita ufficialmente né dal governo né dall’Enel. Ora furto o non furto l’Enel farebbe bene a dare un segnale di trasparenza rendendo subito pubblici i siti che ha preso in considerazione per la costruzione delle centrali: si tratta di una informazione essenziale per i cittadini italiani che il 12 e 13 giugno saranno chiamati ad una scelta fondamentale sul futuro proprio e dei propri figli”.

Scarica l’elenco dei siti

 dal sito www.verdi.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: