RESPIRARE BOLOGNA

Il Blog di Filippo Bortolini

Quattordicesima puntata per “Respirare Bologna”: Ancora una volta le multinazionali sembrano aver vinto…anche in Italia è in arrivo la coltivazione della patata OGM

Posted by filippobortolini su 26 aprile 2010

Era qualche tempo che non affrontavamo il tema degli OGM probabilmente perchè ci eravamo illusi che la forte volontà dei nostri agricoltori, unita alla contrarietà della maggior parte degli italiani e in verità anche dell’ex ministro alla agricoltura Luca Zaia (LegaNord), potessero renderci immuni dai continui affondi delle multinazionali del settore agro-alimentare.

Invece come molti ormai sapranno, qualche settimana fa la Commissione Europea si è orientata verso la decisione di lasciar scegliere in materia di OGM, ogni singolo paese. Chi non vorrà ospitare colture di questo genere sul proprio territorio potrà avvalersi della cosiddetta clausola di ‘Salvaguardia’, ma la storica decisione del Governo della UE apre nuovi inquietanti scenari.

Era infatti dal 1998 che a livello europeo non venivano concesse nuove autorizzazioni alla coltivazione di OGM e per questo motivo ancora una volta i tanti contrari all’introduzione in agricoltura di prodotti geneticamente modificati hanno iniziato grandi mobilitazioni in molti degli stati menbri.

Già sei i Paesi  come Austria, Ungheria, Francia, Grecia, Germania e Lussemburgo hanno invocato la clausola contro la coltivazione del mais Monsanto Mon810, l’unico OGM attualmente piantato in Europa e ora anche il nostro Governo sta timidamente muovendo i primi passi.

Il nuovo OGM autorizzato è la patata chiamata ‘Amflora’ prodotta dall’azienda tedesca Basf , la sua particolarità deriva dal fatto che sia stata manipolata geneticamente per aumentare il contenuto di amido con l’intenzione di un utilizzo principalmente industriale. Questo tubero infatti così modificato sarà un ottimo materiale di partenza per molti settori industriali come quelli della carta, delle colle, della cosmetica e molti altri ancora.

Oggi lunedì 26 aprile dalle 19 alle 20 sui 103.1 Fm di RadioCittàFujiko cercheremo di capire quali siano i pro e i contro, relativamente alla particolare situazione dell’agricoltura italiana;  ascolteremo anche diversi contributi audio di favorevoli come alcuni scienziati dell’Enea come Eugenio Benvenuto e Salvatore Arpaia e le riflessioni dei contrari come il Preside della facoltà di Agraria dell’Università di Bologna Andrea Segrè.

ASCOLTA LA PUNTATA

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: